Il Programma Lavoro del MoVimento 5 Stelle

programma-lavoro-m5s-620x330#Partecipate #LavoroeFuturo

Programma Lavoro del MoVimento 5 Stelle.

Mentre i partiti si guardano l’ombelico, il m5s guarda al futuro del mondo del lavoro e ai rapidi mutamenti che sta conoscendo. Capire e prevedere per deliberare. Per scegliere al meglio.

Robotizzazione, digitalizzazione, avvento dell’economia dei beni immateriali: bisogna ripensare il rapporto tra tempo di vita e tempo di lavoro.
Lavorare meno per lavorare tutti?
Si’, ma come, con quali strumenti? Bisogna svincolare il concetto di produttivita’ dal totem del cartellino. Da tempo il m5s riflette sul principio dello smart working e ora chiediamo ai cittadini cosa ne pensano e come dovremo orientare la nostra possibile azione di governo.

Difendere il lavoratore significa anche promuovere forme nuove di democrazia e partecipazione sui luoghi di produzione, tagliando al tempo stesso i vecchi privilegi e le incrostazioni di potere del sindacato tradizionale.
La presenza e l’incidenza del lavoratore nella governance della propria impresa, per il movimento 5 stelle, va disintermediata.

Infine c’è il tema delle pensioni, delle tutele per le professioni gravose, dei cosiddetti “precoci” e soprattutto la grande questione della flessibilita’ in uscita. La riforma fornero ha inchiodato al lavoro molti, troppi anziani, mentre due generazioni di ragazzi preferiscono ormai migrare all’estero pur di non essere sottopagati o marcire in casa, sul divano di mamma e papa’.
Come modificare i parametri di uscita dal lavoro per ringiovanire le imprese in cerca di competitivita’ e la pubblica amministrazione in cerca di efficienza?

Ecco su cosa vi chiediamo di esprimervi. Riprendete in mano il Paese.

I cinque punti.

Democrazia e sindacati nei luoghi di lavoro: il quesito che troverai è: “Sei d’accordo che i lavoratori debbano avere il diritto di poter eleggere le proprie rappresentanze sindacali e di essere eleggibili con libera competizione tra tutte le organizzazioni indipendentemente dall’aver firmato l’accordo sindacale con la controparte?”. La risposta che puoi dare è sì o no.

Stop ai privilegi sindacali: devi selezionare la priorità dei privilegi da abolire, indicando due preferenze

Strumenti di partecipazione dei lavoratori all’impresa: devi selezionare la priorità degli strumenti di partecipazione per i lavoratori sul luogo di lavoro, indicando due preferenze

Riduzione dell’orario di lavoro: devi selezionare la priorità delle modalità per ridurre l’orario di lavoro, indicando tre preferenze

Flessibilità pensionistica e lavori usuranti: devi selezionare la priorità degli strumenti per superare l’attuale sistema previdenziale a ripartizione con contribuzione obbligatoria stabilita per legge e soglie rigide di uscita dal mondo dell’occupazione, indicando una preferenza

Lascia un Commento